Norme

Norme di carattere generale per i servizi di guida turistica e accompagnatore turistico.
1. Il viaggio è a carico del T.O. richiedente il servizio, che in sostituzione può rimborsare loro le spese documentate.
2. In caso di cancellazione del servizio n. 7 giorni prima dell’effettuazione dello stesso, è dovuta alla guida e/o all’accompagnatore turistico un’indennità per il mancato lavoro, pari al 30% del compenso previsto.
3. In caso di cancellazione del servizio dal 6° giorno al 3° giorno prima dell’effettuazione dello stesso, è loro dovuta un’indennità per il mancato lavoro, pari al 50% del compenso previsto.
4. Nel caso in cui la cancellazione avvenga 48 ore prima dell’effettuazione del servizio, si applica un’indennità pari al 100%.
5. Deve essere stipulata da parte dell’agenzia di viaggi o T.O. apposita polizza assicurativa, in  loro favore (L.n. 1044 del 27.12.97 – C.C.V.).
6. Le guide e/o gli accompagnatori dovranno riscuotere il compenso entro e non oltre il 15° giorno da quando è avvenuta la prestazione, salvo accordi differenti. Ogni giorno di ritardo, darà diritto alla corresponsione degli interessi legali, salvo il comprovato (da parte dell’agenzia di viaggio) del ritardato pagamento per causa del committente del viaggio.
7. Le disdette da parte delle guide e/o accompagnatori (salvo casi di forza maggiore) daranno luogo alla facoltà di rivalsa negli stessi termini di cui sopra qualora non sia trovato un sostituto (indifferentemente dall’accompagnatore o dalla guida o dall’agenzia).
8. Il T.O. dovrà comunicare per iscritto alla guida e/o accompagnatore tutte le notizie utili, i recapiti ed il responsabile a cui comunicare tempestivamente eventuali variazioni di programma per causa di forza maggiore.
9. In caso di gravi impedimenti nel servizio da parte di guide e/o accompagnatori il datore di lavoro potrà disdire i servizi successivi senza applicazione di alcuna penale.
10. Nei servizi di intera giornata la Guida Turistica e/o l’Accompagnatore, per i pasti e/o per il pernottamento, viaggia a carico del gruppo. Le tariffe sono considerate al minimo, oltre gli oneri di legge se dovuti.